Tachikaze: Colonello Raptor e THE DARK REX tornano assieme.

Sapete quanto io ami il clan Tachikaze e quanto lo abbia giocato negli ultimi mesi (ma anche anni; vedi la versione precedente di questo mazzo e quella con Dark Rex+Break). Ho cercato in vari modi di capire come far rendere al meglio i nostri dinodraghi. Sapete anche che Colonnello Raptor, Drago Militare è stata forse la mia maggior delusione del’anno scorso. Ebbene, forse cercando un nuovo mazzo budget ho forse trovato la maniera di rendere giocabile questa carta!

Colonnello Raptor e THE DARK REX tornano assieme

 

Gradi 0

1 Soldato Raptor, Drago Militare

4 Cure

4 Pescate

8 critici

 

Gradi 1

4 Sergente Raptor, Drago Militare

4 Sentinelle a piacere

3 Beamptero, Drago Alato 

3 Skyptero, Drago Alato

 

Gradi 2

4 Capitano Raptor, Drago Militare

4 Arciere Selvaggio

3 Slashptero, Drago Alato

 

Gradi 3

3 Colonello Raptor, Drago Militare

3 Cacciatore Selvaggio

2 Dark Rex, Drago della Distruzione

 

La catena di Raptor fornisce un bel vantaggio carte se completata visto che toglie dal mazzo tra le tre e le due unità alla volta a seconda se si riesce a trovare uno dei componenti quando si convoca il grado 1 sul grado 0. Partendo da questo; il mazzo è stato pensato per grindare l’avversario grazie al vantaggio carte iniziale e al fatto di poter costruire sempre delle colonne capaci di colpire anche le unità in crossride. L’effetto di Colonnello Raptor non lo utilizzerete quasi mai, solo in situazioni in cui dovrete spingere per l’ultimo danno e sapete che l’avversario non possiede una sentinella.

La chiusura principale rimane sempre Dark Rex, Drago della Distruzione anche se questo mazzo non è più così dipendente come invece lo erano le versioni precedenti. Dark Rex diventa un’opzione in più per chiudere e per far sprecare molte carte all’avversario.

Come sempre quando si parla di Dark Rex sono fondamentali i Draghi Alati. Beamptero e Slashpter per fornire più potenza di fuoco a Dark Rex che è solo un misero 10000 mentre Skyptero è un’opzione sia offensiva che difensiva. Difensiva perché è un’ottima carta da ritirare sia con Dark Rex che con Colonnello Raptor per non perdere unità. Offensiva perché è ottimo da schierare nella linea frontale così da avere un attaccante che, per quanto basso di forza, non si perderà se viene ucciso in combattimento. Dai test fatti tre copie per carte risultano la quantità giusta ma come sempre è una questione di gusti.

Spendiamo qualche parola per due carte bistrattate dai giocatori senza alcun motivo reale: Arciere Selvaggio e Cacciatore Selvaggio. Queste carte sono la ragione per cui ho voluto provare una versione budget di Tachikaze diversa da Drago Antico (che anche quella già di per se non è proprio costosa). Arciere Selvaggio è perfetto per un meta in cui esistono unità che raggiungono i 13000 di forza e se supportato da un qualsiasi 7000 arriva tranquillamente a 18000 con la colonna. Inoltre, da soli possono colpire la totalità delle unità presenti nel gioco a patto che si abbia una unità con Limit Break in campo, cosa che facciamo naturalmente con tutti i gradi 3. Cacciatore invece è un ottimo vanguard in caso non si veda Colonnello Raptor e in retroguardia facilita di molto l’utilizzo di Skyptero come unità di supporto. Avere degli attaccanti che sono degli 11000 e dei 12000 in retroguardia è fondamentale in questo momento altrimenti si rischia di non essere abbastanza in grado forzare scudi all’avversario.

Veniamo ai costi. La versione doppia rara di Colonnello Raptor sta a 1 euro l’una ed è un prezzo giusto per questa carta. Dark Rex e le Sentinelle potrebbero dare qualche problema ma credo che tra i 20 e i 25€ possiate recuperare queste carte non essendo molto giocate. Il resto è tutto comune e raro e, sommando tutto, non credo che il mazzo possa costare più di 40€ in totale.

Non si tratta di un mazzo top ma è consistente abbastanza da vincere contro la maggior parte dei mazzi meno diffusi e riesce stranamente a tener testa a Nouvelle. Blau è il match-up peggiore invece per il fatto che bisogna difendere sempre gli attacchi anche delle retroguardie.

Spero di avervi incuriosito con questa mia versione. Io sono molto felice di averci data una seconda occasione e Colonnello Raptor ha saputo riscattarsi alla grande anche se purtroppo rimangono i limiti classici di Tachikaze.

Alla Prossima

Stand Up My Vanguard

Aster89

I nostri canali social:

Pagina Facebook
Gruppo Facebook
Canale YouTube

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...