5 minuti di… impariamo dagli errori.

I made a mistake!
Tornano i 5 minuti! Vi sono mancati? Oggi voglio riallacciarmi al discorso del mese scorso (che potrete trovare qui) mostrandovi quanto una scelta sbagliata possa compromettere una partita in controllo totale. In questo caso si tratta di come ho perso la qualificazione al nazionale. 
Mi spiace, non dovevo cambiarti!
Siamo in semifinale. Io gioco Narukami mentre il mio avversario gioca Piuma Angelica. Lui parte non bene. è costretto a convocare prima una sentinella e poi una Nociel g2 ed è già a tre danni al terzo turno. Io d’altro canto ho attivato a turno 2 Saishin togliendo il forerunner avversario, ho costruito un campo relativamente stabile e sono solo a un danno. Nella colonna del vanguard ho Genio del Lampo di Fulmine e Raien, Pistolero del Deserto che diventano una colonna da 21000, difficile da parare per l’avversario che si ritrova con solo una Kiriel in Vanguard. Tutto bene, no? Sono l’aggressore, lui ha circa 5-6 carte in mano e un campo molto sguarnito, se continuo a mettere pressione così prima o poi perderà tutte le carte in mano nel tentativo di rimanere in vita. 
Ora però arriva l’errore. La carta che pesco il turno successivo è un Kaiser Draconico Vermiglio e decido senza pensarci troppo di convocarlo come Vanguard perdendo quindi il mio Genio. Direte dove sta il problema visto che Narukami vuole avere Vermiglio in Vanguard però in quella specifica situazione ho scambiato un Vanguard che attaccava al terzo scaglione di danno per uno che attacca solo al secondo (18000). Facendo così il mio avversario ha potuto risparmiare nel giro di 3 turni almeno 3 carte al mio avversario. Risultato? Lui è riuscito a stabilizzare il terreno, io non sono riuscito a chiudere in fretta la partita e nella guerra di attrito ha vinto il mio avversario.
Mi sono chiesto a fine partita perché avessi deciso senza pensarci due volte di cambiare il vanguard quando era palese che la situazione non lo necessitava. Credo si sia trattato di abitudine. Nella maggioranza delle partite Vermiglio è il vanguard che il giocatore di Narukami vuole avere sia per via della sua Limit Break che per gli 11000 di forza in difesa (fondamentale per risparmiare carte). In questo caso però la situazione non lo richiedeva e anzi, ha permesso al mio avversario di recuperare lo svantaggio nella partita lunga. L’abilità di un giocatore sta anche nel non rimanere bloccato a una singola strategia ma nel sapersi adattare alla situazione di gioco che si trova ad affrontare, magari compiendo scelte che normalmente non si troverebbe mai a fare.
Un piccolo errore può determinare l’andamento del gioco a nostro favore/sfavore e non posso far altro che confermare quanto scritto settimana scorsa: 

“In Vanguard il giocatore ha meno occasioni per poter sbagliare ma paradossalmente aumenta di molto l’importanza di quegli errori nella partita”.

 L’ho purtroppo sperimentato sulla mia pelle qualche giorno fa.

Vi saluto e vi do appuntamento alla prossima.

Stand Up, My Vanguard!
Aster89
I nostri canali social.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...